Le forme

La SM ha diverse forme cliniche, con esordio ed evoluzione nel tempo diversi da persona a persona; per questa ragione diagnosticare la sclerosi multipla è molto complicato. Gli esperti hanno individuato cinque forme di SM, ciascuna con un proprio decorso clinico e caratteristiche specifiche.

Le cinque forme di decorso clinico della SM:

  • SM benigna: caratterizzata da bassa disabilità anche dopo molti anni dall’insorgenza (10-15). Circa il 20-30% dei casi di SM a decorso recidivante-remittente (SMRR) rientra in questa categoria.
  • SM a decorso recidivante-remittente (SMRR): il paziente alterna periodi di benessere a ricadute cliniche che insorgono in maniera acuta e possono andare incontro a remissione parziale o completa. L’85% dei casi rientra in questa categoria nella fase iniziale.
  • SM secondariamente progressiva (SMSP): comporta una disabilità permanente ed è caratterizzata da una progressione graduale anche in assenza di ricadute tipiche di questa patologia. Circa il 30-50% dei casi di SM a decorso recidivante-remittente evolve in SMSP.
  • SM primariamente progressiva (SMPP): in questa forma di sclerosi multipla il decorso clinico è caratterizzato da una progressione lenta ma costante della disabilità, in assenza di ricadute. Costituisce il 10% dei casi di SM.
  • SM progressiva con ricadute (SMPR):questa forma si caratterizza per una disabilità progressiva con varie ricadute. Comprende circa il 5% dei casi.
 

Le forme della SM in numeri

 
SM
SMRR
SMSP
SMPP
SMPR