Il mio Grazie è per chi amo, le mie figlie adolescenti che non mi permettono di essere debole, al mio compagno che anche lui vive con la Stronza Maledetta, ma che quando siamo insieme ci fa dimenticare di lei perché siamo occupati a riempirci di Noi, di bello, di musica, di viaggi e di coccole sul letto quando il corpo è troppo stanco per uscire con gli amici. GRAZIE a chi mi ha insegnato ad essere resiliente perché nonostante la diagnosi ho scelto l’Amore vero terminando un matrimonio che non ne aveva; perché nonostante la fatica dopo mille rinunce sono riuscita orgogliosamente a lavorare facendo ciò per cui mi sono laureata; perché sono una donna che fa volontariato per chi come me vive con la sclerosi multipla. Grazie alla Vita perché nonostante la Sclerosi Multipla, subdola e imprevedibile, mi permette di assaporare la Felicità che riempie il cuore e dà un senso a tutto anche alla fatica!